Area Privata



    mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
    mod_vvisit_counterToday13
    mod_vvisit_counterYesterday166
    mod_vvisit_counterThis week995
    mod_vvisit_counterLast week1235
    mod_vvisit_counterThis month2394
    mod_vvisit_counterLast month5578
    mod_vvisit_counterAll days243993

    Online (20 minutes ago): 6
    Your IP: 3.80.85.76
    ,
    Today: Dic 15, 2018

     

     

    ORIGINI PAGANE E SIGNIFICATO DELLA CANDELORA...

    La festa della Candelora ha origini molto antiche ed è legata alle religioni pagane  precristiane.

    A Roma, infatti,  il 15 di febbraio, si celebrava il Fauno Luperco. Il culmine della festa, detta la “februatio”,  era la purificazione della città dagli influssi dei demoni.

    Dopo l’avvento del Cristianesimo la festa continuò ad essere celebrata per lungo tempo, fino a quando Papa Gelasio I, sul finire del 400 d.C., riuscì a convincere il Senato di Roma a sopprimerla, affermando che le disgrazie della città, quali le malattie e la carestia, erano dovute alle superstizioni pagane che ancora sopravvivevano tra la popolazione.
    Furono così aboliti i Lupercali e, come accadde per molte altre feste pagane, vennero rimpiazzati con una festa cristiana, la festa della purificazione della Madonna, spostando la data al 02 di febbraio...

    Per i cristiani, infatti, il 2 di febbraio si ricorda la presentazione di Maria al tempio 40 giorni dopo la nascita di Gesù. Questo perché, per gli Ebrei del tempo,  la donna che aveva partorito un maschio era considerata impura per 40 giorni e non poteva partecipare alla vita del tempio.

    Fu chiamata la festa delle candele ed a Roma prese il nome di Candelora.

    In realtà, essendo una festa pagana antichissima, la si ritrova con nomi e tradizioni diverse in molti parti d’Europa in cui si festeggia sempre la fine dell’inverno ed il ritorno della luce.
    Intorno alla metà di febbraio, invece, vicino alla data in cui veniva festeggiata l’antica festa pagana,  Papa Gelasio I contrappose ai Lupercali la festa dell’amore e degli innamorati.
    La festa di S. Valentino, infatti, venne istituita nel 496 d.C.

    Luperco (o Lupercus) nella mitologia romana era considerato una divinità pastorale invocata a protezione della fertilità. In suo onore venivano celebrati il 15 febbraio, in una grotta sul colle Palatino, i Lupercalia, una delle maggiori festività della Roma antica. Venne progressivamente incorporato nella figura diFauno.

    Fauno è una figura della mitologia romana, era una divinità della natura, in particolare della campagna e dei boschi. Era anche chiamato Luperco, in qualità di difensore delle greggi dagli assalti dei lupi.

     

    NOTA! Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. Per informazioni, si veda l’informativa cookie, cliccando sulla dicitura "PRIVACY POLICY" To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

    I accept cookies from this site.

    EU Cookie Directive Module Information