Area Privata



    mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
    mod_vvisit_counterToday96
    mod_vvisit_counterYesterday145
    mod_vvisit_counterThis week96
    mod_vvisit_counterLast week1370
    mod_vvisit_counterThis month4597
    mod_vvisit_counterLast month7155
    mod_vvisit_counterAll days424356

    Online (20 minutes ago): 2
    Your IP: 3.80.5.103
    ,
    Today: Giu 20, 2021

    HOME TUNISIA

     

    L'OASI TERMALE DI KSAR GHILANE

    Attraversando la Steppa di EL HAMADA si arriva all'Oasi termale di KSAR GHILANE, nata grazie ai Francesi, che scoprirono l'acqua calda al posto del petrolio!!

    KSAR GHILANE è un'oasi poco descritta nelle guide, ma conosciuta dagli amanti del Sahara e raggiunta dai giri organizzati dagli hotel della costa e dai tour.

    L'Oasi è situata ai margini di un piccolo erg che si estende per chilometri: una distesa di piccole dune di sabbia gialla, alte 5-8 metri. Ha molte palme, un campeggio ed una sorgente di acqua termale a 40° C (con piscina naturale, ottima per bagni invernali).

     

     

    Nelle vicinanze, distante circa 3 Km in linea d'aria, sorge un fortino romano, riutilizzato dalla legione straniera.

    Il fortino è raggiungibile anche a piedi, ma con notevole difficoltà, poichè camminare nella sabbia non è come camminare sull'asfalto, oppure affittando un cammello.

    Noi non l'abbiamo visto.

     

     

    L'oasi è compatta, con la tipica struttura di piccoli appezzamenti, contornati da palme ed irrigati da un capillare sistema di canali.

    Unico alloggio per i turisti sono le tende dei due campeggi allestiti nei pressi delle sorgenti. Niente corrente elettrica.

     

    AIN SBAT. Una Notte nel Deserto

    L'OASI di AIN SBAT è un'altra oasi termale immersa nel deserto. Anche qui, come nell'oasi di KSAR GHILANE, è stato allestito un campeggio. Qui abbiamo passato la notte.

     

    Interno delle tende


    Le tende sono grandi, da 6 posti. La luce è disponibile fino a mezzanotte o poco più, grazie ad un generatore. Nei bagni, durante la notte, la luce è data da una lampada ad olio. Il cielo, se libero da nuvole, è immenso, luminoso e "molto vicino". Il silenzio è rotto solo dal canto dei grilli e dalla voce del vento. Per i più schizzinosi consiglio un sacco a pelo o un sacco lenzuolo.

     

     

    CHININI - IL VILLAGGIO BERBERO

    CHININI è un villaggio berbero (granaio-fortezza costruito per difendere persone e raccolti dagli invasori arabi) di selvaggia bellezza. A circa 15 km a nord est di Foum Tataouine, arroccato sulla cresta di un Jebel, è ormai quasi del tutto abbandonato. La sua moschea è stata restaurata nel '96 e spicca, bianca, quasi sulla vetta. Dal crinale si gode di un panorama mozzafiato sulla piana a sud, verso il capoluogo della regione. Poco prima dell'ultima grande curva che immette al paese si apre sulla destra, salendo, una pista che in pochissimi km porta alla Moschea dei 7 dormienti. Poco battuta dal turismo. La leggenda vuole che qui siano sepolti 7 saggi, riconvertitisi all'Islam dopo una temporanea conversione ad altra religione. Il luogo è sconsacrato ed liberamente visitabile.

     

     

    HOME TUNISIA

    NOTA! Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. Per informazioni, si veda l’informativa cookie, cliccando sulla dicitura "PRIVACY POLICY" To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

    I accept cookies from this site.

    EU Cookie Directive Module Information