Area Privata



    mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
    mod_vvisit_counterToday13
    mod_vvisit_counterYesterday166
    mod_vvisit_counterThis week995
    mod_vvisit_counterLast week1235
    mod_vvisit_counterThis month2394
    mod_vvisit_counterLast month5578
    mod_vvisit_counterAll days243993

    Online (20 minutes ago): 6
    Your IP: 3.80.85.76
    ,
    Today: Dic 15, 2018

     

     

    Il Pian della Mussa è una località situata a 1850 m al termine della val D'Ala nelle valli di Lanzo.

    Si trova in provincia di Torino, nel comune di Balme.

    È il punto di partenza per le ascensioni al Rifugio Bartolomeo Gastaldi (2659 m) ed alle vette Uia di Ciamarella (3676 m) e Uia di Bessanese (3604 m).

    Vi nasce il fiume Stura di Lanzo, affluente di sinistra del Po.

    Dal Pian della Mussa inizia l'acquedotto omonimo che, almeno in tempi passati, era il maggior acquedotto a servizio della città di Torino. L'acquedotto era stato fatto costruire dal sindaco di Torino Riccardo Cattaneo.

    Vi è un complesso di opere sacrarie, tra le quali la Madonna del Bersagliere volute da Biagio Augusto Zaffiri ed opera dello scultore Ruffini di Cremona.
    Vi si trova inoltre il Rifugio Città di Ciriè.

    È inoltre considerato il luogo che, per la sua amenità, ispirò a Toni Ortelli nel 1927 il popolare canto "La Montanara".

     

    Estratto da: http://it.wikipedia.org/wiki/Pian_della_Mussa

    I contenuti tratti da Wikipedia presenti sul sito sono rilasciati al pubblico con una licenza "aperta", la GNU Free Documentation License; questo significa che possono essere usati, modificati, copiati e ridistribuiti con la più ampia libertà, nel pieno rispetto della loro licenza.

    Il Pian della Mussa

     

     

     

     

     

    ATTENZIONE!

    PARCHEGGI A PAGAMENTO!!

    Il Pian della Mussa è sicuramente una montagna pulita e molto rispettata dai suoi abitanti. Un luogo meraviglioso e facile da raggiungere, sicuramente da visitare... Unica sorpresa negativa del giorno sono stati i parcheggi a pagamento… Fino ad ora non mi era mai capitato…

     

     

     

     

     

    LA MONTANARA

    Lassù per le montagne
    tra boschi e valli d'or
    fra l'aspre rupi echeggia
    un cantico d'amor.

    "La montanara, ohé!"
    si sente cantare,
    "cantiam la montanara,
    e chi non la sa?".

    Là su sui monti dai rivi d'argento
    una capanna cosparsa di fior
    era la piccola, dolce dimora
    di Soreghina, la figlia del sol.

     

    Ritorna su

    NOTA! Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. Per informazioni, si veda l’informativa cookie, cliccando sulla dicitura "PRIVACY POLICY" To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

    I accept cookies from this site.

    EU Cookie Directive Module Information