Area Privata



    mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
    mod_vvisit_counterToday20
    mod_vvisit_counterYesterday208
    mod_vvisit_counterThis week20
    mod_vvisit_counterLast week1398
    mod_vvisit_counterThis month4278
    mod_vvisit_counterLast month5636
    mod_vvisit_counterAll days256420

    Online (20 minutes ago): 3
    Your IP: 34.207.152.62
    ,
    Today: Feb 24, 2019

    In Cina, ogni giorno, centinaia di animali vengono scuoiati vivi.

    Vengono sbattuti violentemente a terra e poi, mentre ancora sono coscienti,  vengono loro tagliate le gambe e sottoposti ad una lenta ed atroce tortura.

     

    Centimetro per centimetro viene loro asportata la pelliccia.

    Una sofferenza impossibile da immaginare se si pensa che alla fine, quando l’animale viene gettato via come un inutile rifiuto su un carro ricolmo di altri corpi devastati come il suo, è ancora vivo.

    Nel filmato si vede uno di questi corpi sanguinanti alzare faticosamente la testa, come se cercasse di vedere i resti del proprio corpo, di vedere il risultato di quelle sevizie insensate appena subite.

     

     

     

     

     

    Vittime di queste atrocità sono ovviamente tutti gli "animali da pelliccia", ma anche cani, gatti, orsetti, e qualsiasi animale sia provvisto di un pelo più o meno soffice.

    Con gli "animali da pelliccia" si producono morbide pellicce per le gentili signore.

    Con la pelliccia dei cani e dei gatti si fanno gli orli delle nostre gonne, delle nostre borse e dei cappelli delle nostre giacche. Mi è capitato di vedere anche simpatici pupazzetti per bambini...

    ... Tutti oggetti per noi, ovviamente, indispensabili.

     

     

     

    LINK

     

     

     

    Quale essere umano può ancora avere il coraggio di indossare una pelliccia...?

    NOTA! Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. Per informazioni, si veda l’informativa cookie, cliccando sulla dicitura "PRIVACY POLICY" To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

    I accept cookies from this site.

    EU Cookie Directive Module Information