Area Privata



    mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
    mod_vvisit_counterToday13
    mod_vvisit_counterYesterday166
    mod_vvisit_counterThis week995
    mod_vvisit_counterLast week1235
    mod_vvisit_counterThis month2394
    mod_vvisit_counterLast month5578
    mod_vvisit_counterAll days243993

    Online (20 minutes ago): 6
    Your IP: 3.80.85.76
    ,
    Today: Dic 15, 2018

     

     

     

     

     

    LINK

     

    Siamo partiti all'alba del 26 luglio del 2008 dall'aeroporto di Caselle (TO) per atterrare un'ora dopo al Charle de Gaulle di Parigi. Il CDG è l'aeroporto più grande di Parigi e si trova ad una ventina di chilometri dalla città.

    A seconda del terminal di arrivo si può prendete la navetta Aéroports de Paris o seguire le indicazione per "Paris par Train", come abbiamo fatto noi. Si arriva così alla linea B della RER che conduce alle direzioni Gare du Nord, Châtelet-Les Halles, Saint-Michel-Notre-Dame, Luxembourg, Port Royal, Denfert-Rochereau, Cité Universitaire. Il costo del biglietto è di circa 8 €.

    Noi siamo scesi a Gare du Nord dove abbiamo preso la linea 2 della metropolitana fino a Blanche. Il nostro Hotel si trovava in un posto strategico: a due passi dalla fermata della metropolitana, dal Moulin Rouge e dai quartieri di Pigalle e Montmartre. Vicinissimo anche alla Basilique du Sacré-Cœur.

    A piedi abbiamo girato tutto il quartiere di Montmartre, con le sue vie ripide e piene di fiori. Il quartiere di Pigalle lo abbiamo visitato solo di giorno, evitando così di vedere la trasformazione che subisce la sera e che lo rende famoso nel mondo come il quartiere a luci rosse di Parigi.

    Muoversi in metropolitana a Parigi è molto semplice: basta seguire i colori e fare attenzione alla direzione da prendere, sempre indicata dal nome delle stazioni capolinea. Le tratte della metropolitana sono indicate da numeri e da colori. Impossibile sbagliarsi!

    Anche se Parigi non è la mia meta ideale non posso dire di essermi annoiata: le cosa da vedere a Parigi sono infinite e noi avevamo poco tempo a disposizione…

     

    Basilique du Sacré-Cœur

     


    I contenuti tratti da Wikipedia presenti sul sito sono rilasciati al pubblico con una licenza "aperta", la GNU Free Documentation License; questo significa che possono essere usati, modificati, copiati e ridistribuiti con la più ampia libertà, nel pieno rispetto della loro licenza.

    Guida Utlizzata "PARIGI" della Lonely Planet

    NOTA! Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. Per informazioni, si veda l’informativa cookie, cliccando sulla dicitura "PRIVACY POLICY" To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

    I accept cookies from this site.

    EU Cookie Directive Module Information